Aprile 23, 2024
Giorgia Cicatello: giovane designer romana. Artista creativa e visionaria che produce linee di abbigliamento eccezionali

Giorgia Cicatello: giovane designer romana. Artista creativa e visionaria che produce linee di abbigliamento eccezionali

Un’ artista creativa e visionaria che produce linee di abbigliamento eccezionali. Altamente versatile e flessibile con una conoscenza approfondita delle tendenze attuali. Oggi per la rubrica #artfabriquetalent presentiamo una fashion designer fuiori dagli schemi Giorgia Cicatello

Ciao presentati ad Art Fabrique
Ciao mi chiamo Giorgia, sono di origini romane, e sono la fondatrice e chief designer del Brand Giorgia Cicatello.

Come nasce la tua passione per la moda
La mia  passione per la moda trova le sue origini in realtà nell’arte. È stato ed è ancora un cammino, una ricerca. Ho iniziato il mio percorso tenendo in mano tele e pennelli, sperimentando tecniche pittoriche e scultoree di ogni genere, approdando prima nella scenografia teatrale e poi nella costumistica. Ma avevo voglia di raccontare qualcosa di più personale, qualcosa di mio, e vedendo quanta influenza avesse la moda sulle persone ho pensato fosse quello il mezzo di comunicazione più forte per farlo. Forse è da lì che mi sono veramente appassionata

Raccontaci del tuo lavoro. Come nasce il tuo brand
Ero a Berlino, ho vissuto lì per circa 4 anni, ma ero stufa della vita che facevo li. All’epoca gestivo un bistro, mi ero totalmente allontanata dall’arte, nonostante Berlino poteva darmi le possibilità di emergere e crescere. Ricordo perfettamente che ero seduta fuori dal locale e parlando con il mio compagno, gli ho detto che saremmo rientrati a Roma perché io volevo fare moda. Lì è nato il mio Brand per me. Da un’idea cosi fugace, che poi si è evoluta in qualcosa di reale.

Cosa vuol dire fare moda oggi
Avere una responsabilità per quanto mi riguarda. Ma credo che tutti i settori legati alla comunicazione la abbiano. Fare moda significa comunicare un messaggio, attraverso un modo di vestire, attraverso un prodotto. Quindi dobbiamo scegliere con cura quale messaggio vogliamo comunicare, perché potrebbe essere responsabile di un cambiamento più o meno costruttivo. Abbiamo tra le mani una potente arma, dobbiamo essere coscienti di come sfruttarla.

Da cosa trai ispirazione per le tue creazioni
Da milioni di cose. Tutto può ispirarmi. Ultimamente mi lascio ispirare soprattutto dalle persone. In un epoca post pandemica dove siamo stati privati della socialità diretta, io oggi sento la necessità impellente di ascoltare le persone e conoscerle. Ognuno può lasciarmi qualcosa, un input, un idea. Ma soprattutto ognuno a una storia differente da raccontare e io voglio esaltare nelle mie creazioni l’unicità di essa.

Qual è il colore che ti rappresenta di più?
Ti direi il nude colour. Adoro utilizzare le tonalità della pelle allminterno dei miei abiti, creando quasi una fusione tra l’abito e la persona che la indossa. Genericamente comunque tendo a prediligere i colori neutri, magari contrastandoli con lavorazioni o applicazioni  più forti.

A che tipo di donna sono indirizzati i tuoi abiti
Indipendenti, forti, legati alla propria personalità. Che vogliono esaltarla attraverso scelte di uno stile unico, ricercato, ma di forte livello culturale. Sono consapevoli e come tali non hanno paura di mostrarlo.

Parlaci della tua ultima collezione e di cosa l’ha ispirata
“Fusion”, la collezione che ho presentato all’evento Opening della Milano Fashion week, è esattamente quello che oggi il mio Brand vuole rappresentare e raccontare: l’unicità degli individui, e come la consapevolezza di ciò che siamo può veramente renderci liberi. Fusion è stata inoltre la sperimentazione di una collaborazione con il Brand Vintage Revenge.. L’unione di due stili apparentemente differenti, ma legati da valori comuni: esaltare l’unicità delle persone e non sopprimere la loro diversità.

Progetti futuri
Tanti, a volte penso anche troppi. Sto lavorando principalmente a nuove collezioni, ma soprattutto ad una nuova metodologia di produzione e di vendita. Sto definendo pian piano il vero animo del Brand, voglio davvero lasciare qualcosa attraverso ciò che faccio, e per farlo sto investendo tutta me stessa. È stato un 2021 intenso, ma voglio portare numerose innovazioni nel prossimo anno, che per ora ovviamente non voglio svelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *