#artfabriquebest la fashion Designer Arianna di Maio

#artfabriquebest la fashion Designer Arianna di Maio

Come nasce la tua passione per la moda?
Quella della moda è una passione innata, infatti, sin da piccola, mi divertivo a creare con dei piccoli pezzi di stoffa e nastrini, abiti per le mie bambole. Soltanto durante i primi anni di liceo ho voluto trasformare questa passione nella mia missione di vita.
Raccontaci di te e del tuo background
Il mio percorso stilistico è iniziato con la scelta della scuola superiore, infatti ho frequentato un istituto professionale di moda nella mia città, dove ho appreso le prime basi della modellistica e della confezione sartoriale e dove ho avuto il primo approccio con il disegno tecnico e con la scelta dei tessuti. Qui mi sono diplomata come “Operatore di Moda”.
Il mio percorso formativo è “terminato” presso lo IUAD Accademia della Moda di Napoli, dove invece ho appreso la tecnica industriale nella realizzazione dei modelli, e di come ideare e sviluppare, attraverso le diverse fasi di ricerca, al meglio una collezione.
Qual é il tuo approccio stilistico alla moda?
Quando creo ricerco sempre l’innovazione, sia da un punto di vista tecnico sia da un punto di vista stilistico. Per questo scelgo tessuti o materiali conosciuti, come lana e cotone, cercando di unicizzarli attraverso accostamenti contrastanti o attraverso lavorazioni sorprendenti.
Cosa ha influenzato la tua estetica?
Cerco di trarre ispirazione dalle mie emozioni, così da creare un’impronta visiva riconoscibile e riconducibile. Infatti, in ogni mia collezione esprimo le mie sensazioni nel tentativo di trasmetterle a chi le osserva e a chi le indossa.
Hai degli artisti che ti ispirano particolarmente?
Amo due stilisti in particolare: Elisabetta Franchi per la sua personalità ed il suo stile; Elie Saab
per i ricami impiegati in tutti i suoi capi.
Cosa é la moda per te?
La moda è un mezzo che permette di esprimere se stessi, anche a persone riservate come me, che nel creare riescono a dare sfogo al proprio lato intraprendente, realizzando capi, che molto spesso, risultano sorprendenti.
Per questo motivo sono l’imprenditrice di me stessa, così da poter esprimere la mia creatività senza dover dipendere da nessuno, in modo che un giorno la mia impronta possa essere tra quelle che hanno solcato le grandi passerelle della moda.
Progetti Futuri?
È all’incirca un anno che ho deciso di lavorare per il mio sogno e nonostante so che questa strada è lunga e difficile, grazie alla mia passione e al sostegno dei miei cari, sono riuscita a superare i primi ostacoli e supererò anche quelli futuri, per arrivare al mio obiettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *