Anton Giulio Grande: Il fascino come strumento di seduzione

Anton Giulio Grande: Il fascino come strumento di seduzione

Da sempre quello che ho scelto e poi realizzato … la moda , la celebrazione della bellezza

Come ti descrivi?
… il sapere essere amico , la sincerità , la coerenza sempre e comunque ,anche se talvolta scomoda e soprattutto l’onesta e la voglia e il piacere di lavorare prima di ogni altra cosa

L’abito l’accessorio più importante
l’eleganza perlopiu è qualcosa di personale , fatto di grande personalità e impatto ! Un abito e la scelta degli accessori può a volte solamente accentuare e completare l’eleganza in una persona ma certamente è qualcosa che non si acquista . L’eleganza è anche soggettiva e può migliorare seguendo regole basilari come l’educazione e il rispetto .

Le tue esperienze più emozionanti
emozionante ! Lo aspettavo da tanto ed è stato ancora più bello di come lo avevo immaginato e sognato. Due in particolare nei miei ricordi … la sfilata di fine corso di laurea avvenuta nella magica cornice del salone del cinquecento di palazzo vecchio a Firenze( nel parterre Micol Fontana e Franco Zeffirelli)e la prima volta in alta moda fashion week a Roma all’età di soli 23 anni sulla terrazza del Pincio a Roma e dopo qualche giorno la promozione a ‘donna sotto le stelle ‘ a piazza di Spagna con i grandi nomi internazionali. Esperienze che si devono provare , vivere e difficile da raccontare.

Il tuo stile esorime cosa?
Femminilità , sensualità , sexy glamour a tutte le ore del giorno e della notte, preziosità di lavorazioni uniche atte a recuperare antiche tradizioni mixate a modernità

Le tue crezioni sono qualcosa di unico cosa trasmetti?
sempre in maniera diversa e mai ripetitiva. Ciò che si ripete è l’emozione di creare qualcosa di nuovo . Si parte sempre da qualcosa che suscita emozione e stimola bellezza , che sia un disegno , un tessuto , un ricamo, un pizzo , un’idea, un’ispirazione … da li disegno , prove sul manichino .. si sa l’inizio mai la fine .. quasi sempre imprevedibile e in continuo cambiamento

A cosa ti ispiri?
nessuno in particolare . La creatività e ‘ qualcosa che hai dentro , che non sai spiegare ma che metti in atto automaticamente . Può avvenire ovunque e in qualunque momento indipendentemente dal posto in cui ti trovi e dalla circostanza

Come ti descrivi?
essere moderno , al passo coi tempi . Non rinchiudersi in atelier e sognare .. quello va fatto ma guardandosi attorno e capire il cambiamento sociale che ci attraversa quotidianamente nel mondo . Creare di conseguenza in base a ciò che succede fuori e che il mercato richiede

Il tuo concetto di femminilità.
difficile spiegarlo ma molto più difficile esserlo . In giro molta esibizione , provocazione offerta gratuitamente . La femminilità è una dote che una donna possiede naturalmente e l’abito di conseguenza può sottolineare e aiutare a valorizzare . L’abito in se non può far miracoli neanche se è bellissimo e di qualità ! Essere spontanei , un modo di camminare , uno sguardo , il modo di parlare e toccarsi i capelli , un modo di accavallare le gambe .. non si va a scuola per imparare ad essere femminili

Descrivi i tuoi abiti:
i miei abiti cult ..di pizzo nero ricamato a mano , su basi di tulle di seta leggerissimo .. sexy, misterioso , glamour e sensuale .. riconoscibile da sempre .. che non passa mai di moda

Il tuo pensiero sulla Calabria
Una terra complicata , difficile ma affascinante e piena di contrasti . Una fonte per me di ispirazione nei contrasti di paesaggi e costumi , di tradizioni e culture antichissime e segrete , fatte di femminilità , mediterraneita ‘ e drammaticità teatraleSe vuoi aggiungere ecc.. hai il mio numero , non esitare a contattarmi anche per la serata in programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *